CUS Pisa Rugby chiude la stagione al quarto posto

CUS PISA RUGBY – SESTO RUGBY 17-25
Franceschi, Parducci (10′ st Minichino), Sperti, Torre (30′ pt Parisi), Chisari, Montanaro (10′ st Pratali), Bertini, Annecchini, D’Amico, Ferri, Tarantino, Risaliti (30′ st Pacini), Ponziani, Marin, Ostuni. A disposizione Cruschelli, Liuzzi, Ricciotti. Allenatore Natale.

Il CUS Pisa Rugby conclude il girone di ritorno del campionato regionale toscano al quarto posto. Nell’ultima giornata i gialloblu hanno dovuto issare bandiera bianca contro il quindici del Rugby Sesto, formazione quadrata, ruvida, ma di certo non irresistibile.

LA PARTITA – Il primo tempo dei rugbisti pisani è inesistente: Ferri e compagni, contemporaneamente in balìa dei fiorentini e del loro blocco mentale, vengono sommersi da 22 punti di passivo.

Nella ripresa gli universitari cercano disperatamente di colmare il solco scavato dai sestesi. Tarantino e Pacini segnano una meta ciascuno; Ostuni trasforma in entrambi i casi e centra i pali anche su calcio piazzato. Sul 17 a 22 i cussini intravedono il sorpasso, ma una serie di errori ed un calcio piazzato degli ospiti li condannano alla sesta sconfitta. Al triplice fischio finale Sesto ha meritatamente la meglio su Pisa per 25 punti a 17.

CONCLUSIONI – Nella stagione finora trascorsa il CUS Pisa Rugby ha saputo confermare alcuni importanti miglioramenti: lo testimoniano le vittorie in campionato (dieci su sedici partite disputate, un numero importante ndr) e soprattutto la qualità del proprio gioco; tuttavia permangono dei punti oscuri come i ripetuti black out mentali che hanno condizionato le prestazioni del quindici cussino durante gli scontri diretti in testa alla classifica. Tutti questi aspetti saranno analizzati bene in vista delle decisioni sul futuro più o meno prossimo della squadra.

Classifica: Amatori Prato 68 punti*, Sesto Rugby 65, Rugby Lucca 60, CUS Pisa Rugby 53, Empoli Rugby 33, Amatori Cecina Cadetta 29, Union Tirreno Cadetta 19, Etruschi Livorno 19, Arieti Arezzo 15, Mugello Rugby 12*. Amatori Prato e Mugello Rugby una partita in meno.

By