Congresso PD. I risultati delle prime otto giornate di voto nei circoli in Toscana

PISA – Sono 234 i circoli del Pd in Toscana (il 30% dei 765 totali) che si sono riuniti finora e in cui gli iscritti hanno votato le tre mozioni congressuali. I restanti circoli si riuniranno entro il 2 aprile.

I votanti nei 234 circoli sono stati 8102. Dei voti validi, secondo gli ultimi dati affluiti dai territori, Matteo Renzi ha riportato 5804 voti pari al 71,9%, Andrea Orlando 2155 voti pari al 26,7% e Michele Emiliano 112 voti pari all’1,4%.

L’affluenza nei circoli interessati è del 60% degli iscritti attuali contro il 50% di partecipazione del 2013 negli stessi circoli.

Stiamo assistendo a una discussione appassionata dei nostri iscritti. E una voglia di partecipazione vera. Già fino ad oggi, solo in Toscana, oltre 8mila iscritti sono stati fisicamente nel proprio circolo a dire come la pensano sul futuro del Pd e sulla leadership. Questo è l’unico partito italiano e il più grande del centrosinistra in Europa ad esercitare una vera democrazia dal basso. Una democrazia dove ogni iscritto ha diritto di parola oltre che di voto, non una finta democrazia dei click dove, se il capo non gradisce il risultato, rimette tutto in discussione come accade al Movimento 5 Stelle – commenta il vicesegretario e organizzatore del PD toscano Antonio Mazzeo. Mi spiace che qualcuno ignori i dati parlando di affluenza bassa nei nostri congressi senza prendere in considerazione il dato oggettivo: gli iscritti di oggi partecipano per il 10 percento in più di quelli dell’ultimo congresso nel 2013. A me non sembra affatto un dato da poco. Anche ad alcuni nel nostro partito che hanno polemizzato su questo dico: valorizziamo questa straordinaria festa di democrazia e rendiamo merito ai tanti militanti e volontari che giornalmente si impegnano per la nostra comunità”.

By