Confesercenti contesta gli stalli blu sul litorale

Simone Romoli, responsabile area pisana di Confesercenti, si esprime in merito all’annuncio della conferma degli stalli blu sul litorale anche per l’estate 2017, emerso da una assemblea pubblica organizzata dal Pd.

“Ancora una volta apprendiamo dai giornali che l’amministrazione comunale ha deciso di confermare la sosta a pagamento sul litorale senza un confronto con le categorie commerciali. Rimaniamo poi a dir poco perplessi per la superficialità delle affermazioni relative alla crisi del piccolo commercio a Marina. Vorremmo capire quale studio sui flussi di traffico ha fatto affermare con totale certezza che l’aumento degli incassi della sosta significhi aumento di presenze sul litorale. Vuol dire quindi che Tirrenia, Marina e Calambrone sono diventate mete appetibili da quando si paga il parcheggio? Originale tesi che comunque avremmo avuto piacere di discutere in un tavolo di concertazione. Anche sui costi e ricavi vorremmo sommessamente far presente qualcosa – insiste il responsabile area pisana di Confesercenti – ed in particolare sul milione di euro per la viabilità sul litorale. Dai numeri ci pare che di questo milione, ben 450.000 euro siano stati spesi per i parcometri e non certo per creare nuove aree di sosta o migliorare le strade. In pratica i ticket della sosta quest’anno sono serviti a pagare i lavori per gli stalli blu. E gli incassi del 2017? Ci farebbe piacere confrontarci con il Comune su come spendere questi soldi, questa volta davvero sulla viabilità e non sui parcometri”. La conclusione di Simone Romoli è dedicata al calo degli incassi delle attività commerciali. “Cerri afferma che la colpa è della crisi. Anche in questo caso vorremmo sapere su che basi si dichiara una cosa del genere in maniera così semplicistica. Allora se vale questo, vale anche l’affermazione contraria, cioè che il calo degli incassi è dovuto agli stalli blu. Crediamo che su questioni che riguardano la pelle di chi lavora, forse, ci vorrebbe un maggior dialogo e non solo annunci”.

By