CNU 2015: CUS Pisa Calcio a 11 eliminato ai rigori dal CUS Brescia

CUS BRESCIA – CUS PISA 1-0 (6-5 d.c.r.)
CUS Pisa: Di Lupo (Freccia Azzurra), Bartalini (Freccia Azzurra), Brancati (CUS Pisa), Brogi (Fabbrica), Camino (Sanromanese), Carfì (Freccia Azzurra), Faugno (Freccia Azzurra), Galante (CUS Pisa), Iezzi (Amatori Uisp), Innocenti, Leggio (CUS Pisa), Luperi (Sporting Club Calci), Mannocci (CUS Pisa), Mascoli (Treggiaia), Mori (Freccia Azzurra), Nigro (CUS Pisa), Piacenti (Freccia Azzurra), L. Timpani (Sporting Club Calci). All A. Timpani Dir. Acc. Schittone, Med. Radogna, Mass. Balestri. Resp. Imbraguglio.

Nella gara di ritorno del turno di qualificazione dei CNU di Salsomaggiore 2015 organizzati dal CUS Parma, il CUS Pisa è stato eliminato ai rigori dal CUS Brescia dopo una partita equilibrata. La crudele bellezza del calcio è anche questo, ma i cussini hanno avuto il merito di crederci fino in fondo, combattendo col coltello tra i denti e non demeritando mai per tutto l’arco dei 180 minuti di gara.

LA PARTITA – La gara è stata la classica sfida equilibrata, con i pisani arroccati per difendere il risultato di 1-0 dell’andata, ma con un occhio al contropiede cercando di trovare il gol della sicurezza. I ragazzi di Timpani hanno giocato una partita ordinata con ottime ripartenze e una difesa solida, ma solo una sfortunata deviazione di Luperi su un cross basso verso il 30’ del primo tempo, ha permesso agli avversari di andare ai rigori. Qui il CUS Pisa si è comportato bene, portando la lotta fino al secondo rigore a oltranza, con i soli errori di Piacenti e Camino su 7 rigori calciati. Il destino ha scelto diversamente, ma il CUS Pisa ha giocato con onore e bravura, meritando più di quanto ha raccolto.

COMMENTO – La dirigenza del CUS Pisa ringrazia tutte le società che hanno voluto mettere a disposizione i propri atleti per le due gare di qualificazione, aprendo un canale di comunicazione che porterà ulteriore fattiva collaborazione tra le parti in causa. Nonostante la sconfitta, il CUS Pisa ha giocato ad armi pari contro una compagine, quella del CUS Brescia, capace di arrivare terza alla scorsa edizione dei CNU e di vincerla due anni fa.

By