In arrivo la “People Mover”

Pisa – Ancora cambiamenti per la città. La tessera Pisa Pass è stata introdotta nel 2009, oggi la novità si chiama “People Mover”.

Pisa Pass è la tessera con codice elettronico che si espone sulla macchina e permette di avere sconti sulla sosta. Serve anche a chi usufruisce degli abbonamenti per l’ingresso in ZTL o per la sosta nelle ZSC (ossia per i residenti nei quartieri che possono parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu). Grazie alla suo introduzione sono cambiate diverse cose.

Adesso sarà attivata la People Mover, prevista a Marzo, è stata lo stimolo a rivedere alcune misure. Al fine di ridurre l’uso dell’auto privata in aree urbane e ridurre il tempo che i cittadini passano in auto solo per cercare un parcheggio. Di conseguenza si riducono i costi per gli automobilisti (meno benzina, meno rischio di incidenti, meno oneri per la sosta) e per la collettività (meno inquinamento, più sicurezza per pedoni e ciclisti).

Ecco le principali novità che entreranno in vigore a partire dal primo di marzo:

– nessun aumento delle tariffe di sosta per i residenti a Pisa dotati di Pisa Pass; ricordiamo che la Pisa Pass può essere attivata già adesso anche dai domiciliati equiparati ai residenti (ad esempio studenti fuori sede);

– estensione dei benefici legati alla Pisa Pass a tutti i residenti dei comuni dell’area Pisana (Vecchiano, San Giuliano Terme, Calci, Vicopisano e Cascina): chi si doterà di questo strumento pagherà quindi le stesse tariffe dei residenti a Pisa;

– incremento medio del 25% delle tariffe su strisce blu per gli altri.

L’avvento del People mover è un punto di svolta poiché per i tanti pendolari che raggiungono Pisa in auto per studio o per lavoro sarà decisamente più conveniente parcheggiare presso i grandi parcheggi scambiatori alla stazione intermedia sul’Aurelia, prendere il People mover e in pochissimi minuti giungere in centro.

Ancora, sono previsti  due parcheggi adesso gratuiti di via da Morrona e via Guadalongo: ciò comporta un deciso effetto negativo dovuto al grande via vai di auto che, nella speranza di trovare un parcheggio gratuito, creano un traffico improprio nel quartiere San Marco e sul ponte della Vittoria. Perciò, le aree in questione diventeranno a pagamento con gratuità per i residenti nei quartieri interessati.

By