In arrivo il capodanno pisano. Inizio previsto per il 25 marzo, come da tradizione

Pisa – Continua la tradizione del capodanno pisano, che ormai è in vigore dal 1749, stabilito dal 25 marzo con nove mesi di anticipo rispetto al calendario gregoriano.

E’ una tradizione ormai: il calendario medievale in “Stile Pisano”, durante il quale il giorno dell’Annunciazione della Vergine Maria, che cade il 25 Marzo, Pisa saluterà il 2018.

Trattasi di un momento di espressione e condivisione delle tradizioni storiche e culturali alla base dell’ identità della città, che coinvolgerà istituzioni, enti locali e associazioni dei comuni limitrofi.

Tra le attività in programma ci sono: Torre Guelfa aperta, corteo storico, lancio dei paracadutisti, fuochi d’artificio piromusicali e regata straordinaria delle Antiche Repubbliche Marinare, Mura aperte.

Di seguito il calendario dettagliato degli eventi:

23 marzo – 15 aprile, ogni sabato e domenica, l’apertura al pubblico  con visite guidate del Fortilizio e della Torre Guelfa
25 marzo – 5 aprile
le mostre “Alla scoperta di Pisa” attraverso la collezione dell’artista Da Caprile e la musealizzazione dei “Costumi del Gioco del Ponte”.

Venerdì 24 marzo
Ore 18 –
Presentazione del libro “Le tre età di Pisa” al Fortilizio della Cittadella
Ore 20 – Nell’area recuperata della Cittadella, presso gli Arsenali Repubblicani, si svolgerà una cena di inaugurazione del Capodanno Pisano, accompagnata da canti, racconti, poesie in vernacolo. L’evento è aperto alla cittadinanza.

Sabato 25 marzo
Ore 9 – Partenza del corteo storico dalle principali piazze, per confluire in piazza dei Cavalieri;
Ore 11.30 – Partenza dei cortei per il Duomo;
Ore  12 – Cattedrale la celebrazione del Capodanno Pisano;
Ore 13.30 Lancio dei paracadutisti della Folgore , sul Ponte di Mezzo, con le bandiere di Pisa e del Capodanno Pisano;
Ore 17 –  Al Fortilizio della Cittadella la presentazione del romanzo “Matilda” di Rita Coruzzi;
Ore  17.30 – In piazza Duomo la presentazione in anteprima mondiale dell’auto e del team tutto italiano che parteciperà alla prossima edizione delle 24ore di LeMans.
Ore 19 – Sul palco di piazza Garibaldi la presentazione degli equipaggi della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare
Ore 21 – Rievocazioni e giochi storici con feste, balli e canti medievali in vari luoghi: Logge Di Banchi, piazza La Pera, Piazza Vittorio Emanuele, Piazza della Berlina, Vallo Sangallo, Piazza Dante ed altre piazze del centro. Con le musiche itineranti della Opus Band.
Ore 22.30 – Sui lungarni i fuochi d’artificio piromusicali
Ore 23
– In piazza Garibaldi il primo concerto del Capodanno Pisano

Domenica 26 marzo
Ore 11.30 – Le investiture del Gioco del Ponte in piazza dei Cavalieri;
ore 16 – Rievocazioni e giochi storici in Logge Di Banchi, piazza La Pera, Piazza Vittorio Emanuele, Piazza della Berlina, Vallo Sangallo, Piazza Dante ed altre piazze del centro.
Ore 16 – Rievocazioni e giochi storici con feste, balli e canti medievali in vari luoghi: Logge Di Banchi, piazza La Pera, Piazza Vittorio Emanuele, Piazza della Berlina, Vallo Sangallo, Piazza Dante ed altre piazze del centro. Con le musiche itineranti della Opus Band.
Ore 16 – Antiche Repubbliche Marinare: su Ponte di Mezzo la premiazione di vogatori e figuranti a 60 anni dall’inizio della manifestazione.
Ore 17.30 – Sull’Arno, continua la festa con la regata straordinaria delle Antiche Repubbliche Marinare, la competizione tra le città di Pisa, Amalfi, Venezia e Genova.
Ore 18.30 – Alla fine della gara, le premiazioni in piazza Garibaldi
Ore 22.30
– In piazza dei Cavalieri il secondo concerto del Capodanno Pisano.

Sabato 25 e domenica 26 marzo il camminamento in quota delle Mura Medievali.

 

By