Al via il progetto “Metodo costellatorio”

Pisa- L’università di Pisa e il Miur insieme per un progetto di ricerca triennale al fine di ricostruire il pensiero della prima età moderna attraverso costellazioni concettuali capaci di mettere in connessione fonti, autori, lettori, trasformazioni lessicali e influenze sulla filosofia e la scienza dei secoli successivi.

Il progetto si chiama “Metodo Costellatorio” e si pone l’obiettivo di creare una rete tra gli uomini che hanno segnato il periodo del Rinascimento: Bruno, Montaigne, Naudé, Cartesio, Spinoza, Hobbes.

Coordinato dall’Università di Pisa e finanziato dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, della durata di tre anni, al termine del quale è previsto nell’allestimento di un manuale di storia della filosofia moderna che ponga in luce la circolazione delle idee e le influenze reciproche tra le elaborazioni concettuali dei singoli pensatori”.

Al progetto collaboreranno anche la Scuola Normale Superiore, l’Istituto nazionale di studi sul Rinascimento di Firenze e altre otto università italiane – Bologna, Modena-Reggio Emilia, Orientale-Napoli, Piemonte Orientale-Vercelli, Salento-Lecce, Trento, Tuscia-Viterbo e Venezia.

By