Aeroporti. Approvato il bilancio di esercizio 2014

PISA – L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di SAT – Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei – S.p.A., che gestisce l’Aeroporto di Pisa e quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana, riunitasi in data odierna, ha approvato il bilancio si esercizio al 31 Dicembre 2014.

2_aeroporto_pisa

Approvazione del Bilancio d’Esercizio al 31 dicembre 2014. L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di SAT S.p.A. ha esaminato ed ha approvato, nei termini proposti dal Consiglio d’Amministrazione e già resi pubblici lo scorso 13 marzo 2015, il Bilancio di Esercizio 2014 ed ha preso atto del Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. L’aeroporto Galilei di Pisa ha chiuso il 2014 con il nuovo record di traffico passeggeri (4,7 milioni, +4,6% sul 2013), confermandosi il decimo scalo nazionale in termini di traffico passeggeri.

L’incremento del traffico dello scalo pisano nel 2014 è stato sostenuto dalla crescita del Load 1 Factor dei voli di linea che ha evidenziato un progresso di 2,8 punti percentuali rispetto al 2013, passando dal 77,4% all’80,2%. In forte crescita anche il traffico cargo, infatti il Galilei ha chiuso l’anno 2014 (8.210 tonnellate di merce e posta trasportate) evidenziando una crescita del 238,9% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Risultati Consolidati al 31 dicembre 2014. I dati contabili al 31 dicembre 2014 includono, con il metodo integrale, i dati della Capogruppo SAT e quelli della società controllata Jet Fuel Co. S.r.l., società costituita da SAT per la gestione del deposito carburante centralizzato presso lo scalo aeroportuale di Pisa. Sostenuti dalla positiva performance del traffico passeggeri, i risultati economico-finanziari del Gruppo SAT sono in miglioramento rispetto al 2013; in sintesi i ricavi totali pari a 75,27 milioni di euro in aumento dell’8,3% rispetto all’anno precedente. L’EBITDA (Margine Operativo Lordo) ammonta a 13,70 milioni di euro rispetto ai 12,76 milioni di euro dell’anno precedente, l’EBIT (Risultato Operativo) pari a 7,69 milioni di euro in aumento del 34,2% rispetto ai 5,74 milioni di euro del 2013, il Risultato Ante Imposte pari a 7,11 milioni di euro rispetto ai 5,17 milioni del 2013, l’esercizio 2014 si chiude con un utile netto di Gruppo pari a 4,20 milioni di euro (2,76 milioni di euro al 31 dicembre 2013), in aumento del 52,4% rispetto al precedente esercizio. L’indebitamento finanziario netto consolidato registra un miglioramento di oltre 5 milioni di euro, passando da 6,73 milioni di euro al 31 dicembre 2013 a 1,68 milioni di euro al 31 dicembre 2014. La solidità finanziaria della Società è confermata dal contenuto livello d’indebitamento, attestato dal rapporto Posizione Finanziaria Netta/Patrimonio Netto pari a 0,03.

Risultati della Capogruppo al 31 dicembre 2014. I ricavi totali della Capogruppo SAT S.p.A. al 31 dicembre 2014 ammontano a 73,59 milioni di euro, in aumento del 7,1% rispetto al 2013 quando erano pari a 68,68 milioni di euro. L’EBITDA, pari a 13,39 milioni di euro nel 2014, registra un aumento rispetto all’anno precedente del 4,2%. L’EBIT ammonta a 7,40 milioni di euro, in crescita del 26,6% rispetto al 2013 e con un’incidenza sul fatturato pari al 10,1%, in miglioramento di 1,6 punti percentuali rispetto all’8,5% registrato al 31 dicembre 2013. L’esercizio 2014 si è quindi concluso per la Capogruppo con un utile netto pari a 4,10 milioni di euro in deciso aumento rispetto al 2013 (+49,7%), quando era pari a 2,74 milioni di euro. L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2014 è pari a 1,98 milioni di euro, in miglioramento di 4,93 milioni di euro rispetto a 6,91 milioni di euro del 31 dicembre 2013.

Dividendo. L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di SAT S.p.A. ha approvato la proposta del Consiglio di Amministrazione di destinare l’utile netto d’esercizio 2014, pari a 4.094.584 euro, come segue:

‒ 204.729 euro quale 5% a riserva legale sulla base delle disposizioni statutarie;
‒ 5.015 euro ad integrazione della riserva straordinaria;
‒ 3.884.840 euro da distribuire come dividendo agli azionisti (0,394 euro per azione).

Il pagamento del dividendo avrà luogo a partire dal 6 maggio 2015 mediante lo stacco della cedola n. 9 il 4 maggio 2015 (record date 5 maggio 2015).

By