Il Capodanno Pisano si chiude con il Concerto in Piazza Cavalieri. Eligi: “Meglio di così non poteva andare, la cena con Gattuso ha portato bene”

PISA – Si è chiuso domenica 26 Marzo con il Concerto del Capodanno Pisano la tre giorni di festeggiamenti nella nostra città che è da poco entrata nel 2018 secondo il calendario in Stile Pisano.

di Antonio Tognoli

Guarda le foto della serata in Piazza Cavalieri

La serata presentata da Kagliostro assieme alla bellissima Valeria Tognotti, ha visto sul palco prima del concerto dei Borkia Band gli attori Andrea Buscemi e Roberto Farnesi a rappresentare la pisanità nella storica piazza del Vasari, oltre che Martina Benedetti e l’ospite d’eccezione Eva Robin’s (nella foto) protagonista nei giorni scorsi proprio con Buscemi di una nuova messinscena de L’Avare di Molière alla Città del Teatro di Cascina.

Guarda la video-intervista integrale a Federico Eligi e al Comando di Tramontana

E proprio nella serata finale del Capodanno Pisano l’Assessore alle manifestazioni storiche Federico Eligi, ha fatto un bilancio sulla tre giorni di festeggiamenti a Pisa  “Abbiamo ricordato soprattutto con le manifestazioni storiche l’inizio anno legato al 25 Marzo – afferma l’assessore Federico Eligi – il 2018 per Pisa non poteva iniziare meglio visto l’insperato pareggio a Verona dei nostri amati colori. Tabanelli ci ha dato una grande gioia. Proprio l’altra sera eravamo tutti noi dell’amministrazione comunale e del Comando di Tramontana insieme a Gattuso agli Arsenali Repubblicani. Tutti gli abbiamo ricordato che per Pisa il 25 Marzo segnava l’inizio anno in stile pisano. E a vedere dal risultato di oggi direi che la cena ha portato più che bene. Di questo ne siamo strafelici. Inoltre oggi nelle acque dell’Arno la Regata straordinaria delle Repubbliche Marinare ha visto il successo del Galeone Rosso – continua Eligi – questo non può essere che di buon auspicio in vista della Regata “vera” che si disputerà qui a Pisa il prossimo 18 giugno. Ovviamente voglio ringraziare il Comando di Tramontana che insieme all’amministrazione comunale ha provveduto ad organizzare questa tre giorni di festeggiamenti“.

Eligi però è già proiettato verso il Giugno Pisano: “Segnerà discontinuità sul patrimonio dei costumi storici. Dopo aver garantito le sedi e le palestre alle varie squadre nei prossimi giorni saremo in grado di dare delle risposte per quanto riguarda il corteo che organizzeremo per il Giugno Pisano con costumi rimessi a nuovo. Questo è il nostro prossimo obiettivo“.

By