Pisa Jazz. Domenica 3 Aprile il “Trio Perfetto” al Teatro di Sant’Andrea

PISA – Ad inaugurare la musica del mese di Aprile al Teatro Sant’Andrea di via del Cuore a Pisa Domenica 3 Aprile alle ore 21.30 è il Trio Luca Aquino, Giovanni Guidi, Michele Rabbia con il progetto “Thanks For The Fire”.

Un triangolo praticamente perfetto quello instaurato tra il pianista folignate, il trombettista campano e il multiforme percussionista piemontese. Legati dal filo conduttore costituito dalla grande curiosità che non li ancora a dei linguaggi risaputi e banali, da una grande attrazione per la componente melodica, dall’audacia nell’avventurarsi su percorsi spesso inusuali, dalla capacità di arrivare all’essenza della ricerca espressiva, dalla naturalezza dell’ascolto reciproco, i tre affrontano un repertorio dove la tradizione melodica italiana, venata dai colori delle musiche mediterranee si fonde con lo spirito del blues e le suggestioni e il lirismo dei silenzi del Nord.

Luca Aquino. Trombettista, flicornista e compositore beneventano, classe 1974, dopo vari progetti internazionali e il premio internazionale “Massimo Urbani”, nel 2008 pubblica il suo primo album solista “Sopra le nuvole” per Universal Music, a cui fa seguito nel 2009 “Lunaria” con ospite Ray Hargrove e Maria Pia De Vito. Sempre nel 2009 vince il premio “Musica Jazz£ come miglior talento del jazz italiano. Dopo varie collaborazioni fondamentali nel 2012 entra in pianta stabile nel quartetto del batterista Manu Katchè e nel 2013 pubblica “aQustico”. Oltre ad aver inciso colonne sonore, ha partecipato a oltre cento registrazioni, spaziando dal jazz all’hip hop, dal grunge alla musica d’autore, dal metal al pop.

Giovanni Guidi. Comincia subito facendosi notare da Enrico Rava che lo inserisce nel gruppo “Rava Under 21”, trasformatosi in seguito in “Rava New Generation”, con il quale ha inciso nel 2006 e nel 2010 due Cd per l’Editoriale L’Espresso. Oltre alla collaborazione con i gruppi di Rava (“PM Jazz Lab” e “Tribe”), all’acclamatissimo duo “Soupstar” con Gianluca Petrella, e al Trio con Michele Rabbia e Giovanni Guidi, è leader di propri gruppi. Si è esibito in importanti festival in tutto il mondo (citiamo New York, Brasile, Portland, Berlino, Seoul, Hong Kong). Il suo primo album è stato pubblicato per l’etichetta giapponese Venus e recensito con cinque stelle dal mensile Swing Journal. Dopo quattro album usciti per la Cam Jazz, nel 2013 esce “City of Broken Deams”, il primo album registrato a suo nome per la ECM di Monaco, a cui è seguito “This Is The Day” nel 2015, inciso in trio con Thomas Morgan e Joao Lobo, sempre per la ECM. Nel 2007 è stato giudicato come miglior nuovo talento 2007 nel referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz.

Michele Rabbia. Funambolo della batteria e di tutto ciò che si può percuotere, da Torino si è trasferito negli Usa nel 1989, dove ha studiato con Alan Dawson e Joe Hunt. Rientrato in Italia e trasferitosi a Roma, dal ’94 con il gruppo di Aires Tango di Javier Girotto, ha registrato sette dischi e si è esibito in numerosissimi concerti, tra cui con Enrico Rava, Paolo Fresu, Peppe Servillo e Gianni Coscia. L’interesse per la musica improvvisata lo ha avvicinato a performer come Michel Godard, Rita Marcotulli, Charlie Mariano, Antonello Salis, Marc Ducret. In teatro Rabbia ha lavorato con Fausto Paradivino, David Riondino e Mara Baronti, nella danza con Tery J. Weikel, Magda Borould Pascal, Rossella Fiumi e con la compagnia di teatro-danza di Pisa, nella letteratura con la scrittrice Dacia Maraini e nella pittura con Gabriele Amadori.

Giovanni Guidi, pianoforte
Luca Aquino, tromba
Michele Rabbia, batteria

L’evento è organizzato dall’associazione ExWide con il sostegno della Fondazione Pisa e il contributo del Comune di Pisa. L’ingresso è di €12 intero e €10 ridotto, posto unico, più prevendita. Le prevendite per i concerti sono attive sul circuito Boxoffice Toscana e TicketOne. Prevendite online su www.eventimusicpool.it e www.ticketone.it.

By