Il Comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviatoci dalla Curva Nord Maurizio Alberti.

“In occasione della partita Pisa Spal, del 3 Aprile prossimo, daremo luogo alla raccolta fondi già annunciata a fine Novembre e finalizzata alla realizzazione del primo parco cittadino “accessibile a tutti”. TUTTI per noi è sinonimo di inclusione, di uguaglianza, di eguali diritti tra persone che siano abili o diversamente abili; pensiamo ad un luogo dove i bambini, e non solo, possano socializzare senza distinzioni, dove il gioco e la relazioni sociali aiutino le persone nell’inserimento all’interno della collettività. Un parco inclusivo, dove qualsiasi gioco, qualsiasi struttura che istalleremo potra’ essere utilizzato da qualsiasi persona con qualsiasi problematica. Non ci saremmo mai sognati di intraprendere questa strada difficile e impegnativa senza prima aver contattato e sentito il parere delle tantissime associazioni presenti e operanti sul territorio cittadino, realtà che quotidianamente incontrano le situazioni di disagio e aiutano famiglie e persone: sono così numerose che ancora non siamo riusciti a contattarle tutte. Naturalmente ci siamo rivolti anche agli uffici di competenza, con i quali siamo tuttora in stretto contatto ; ci hanno aperto la porta fin da subito e con grande disponibilità, offrendoci varie soluzioni e permettendoci di valutare la migliore in relazione alle indicazioni di tutte le associazioni, rispettandone le richieste. In via ufficiosa sappiamo dove potrebbe essere collocato il “parco di tutti”, in quale zona ma preferiamo aspettare la comunicazione ufficiale prima di divulgarlo (anche perche’ dovremo fare nuovamente il giro delle associazioni per avere il loro benestare dato che saranno loro a viverlo in primis…) Di una cosa comunque siamo sicuri: che sarà realizzato. Ed e’ per questo che abbiamo deciso di anticipare i tempi e di non farci cogliere impreparati… Del progetto in se per se che dire… non vi nascondiamo che e’ economicamente molto impegnativo e il “progetto” variabilissimo a tal punto che sarebbe impossibile ad ora stilare un preventivo delle spese (considerate che solo una semplice altalena dotata di una pedana per ospitare una carrozzina si aggira intorno ai 3.000 euro, senza considerare tutti i parametri a norma che dovremo adottare…) Di sicuro con una somma che si aggira tra i 30.000 e i 40.000 euro saremo in grado di allestire un piccolo “fazzoletto di verde”…. Ma ad oggi non ci vogliamo porre limiti poiche’ conosciamo la generosità di chi ci ha sempre dato fiducia in questi anni ( maggiore sarà la cifra che riusciremo a raccogliere , e più giochi ed arredamento riusciremo ad acquistare.) Ovviamente la colletta è solo il primo passo, seguiranno altre forme di finanziamento: sara’ aperto anche un conto corrente con un codice Iban che divulgheremo in modo che chiunque vorra’, potra’ contribuire… Ma domenica per noi ha un valore simbolico perché e’ dallo stadio Romeo Anconetani che sono partiti tutti i progetti realizzati in passato, non ultimo il contributo concreto a favore dei senza tetto del dormitorio di via Conte Fazio al quale, con l’ultima colletta effettuata in Curva Nord, siamo riusciti ad acquistare oltre 600 capi di biancheria intima uomo/donna ed inoltre siamo riusciti a coprire le spese per il trasporto di una roulotte, gentilmente donata dal campeggio internazionale di Marina di Pisa, e assegnata ad un signore senza fissa dimora. Per questo progetto del Parco non esiteremo a cercare l’aiuto di tutti, non solo dei tifosi ma dell’intera citta’. In passato realtà cittadine ma anche l’ambiente stesso dell’ AC Pisa ci hanno sempre aiutato, senza che neppure lo dovessimo chiedere. Crediamo che l’obiettivo che abbiamo lo meriti come non mai, l’occasione di realizzare qualcosa di bello, idealmente, ma anche nel concreto , e di cui Pisa e i pisani potranno beneficiare a lungo. E infine, un ultimo sogno, la possibilità di apporre un cartello con su scritto “Il parco di Mau… il parco di tutti” e di dedicarlo a Maurizio, in nome del quale sono stati portati avanti svariati progetti in questi anni, con il sostegno della sua Curva Nord e della città”.

By