Lega Pro, la griglia play-off. Lecce miglior seconda. Il Pisa affronterebbe la Casertana

PISA – Rispetto a sette giorni orsono, l’unica variante è costituita, come di consueto, dal Girone C, con il “rientro” nella griglia della Casertana, facile vincitrice in casa contro l’Akragas e che sfrutta la sconfitta interna del Cosenza contro il Lecce per prenderne il posto quale miglior quarta, mentre nella lotta per “le migliori seconde”, si distacca, come detto, il Lecce sfruttando il secondo pareggio esterno consecutivo del Pisa e l’inatteso capitombolo interno del Bassano contro il Pavia.

di Giovanni Manenti

Resta pertanto quello tra Lecce ed Alessandria l’unico abbinamento immutato nei Quarti, mentre ora sarebbe la Casertana ad affrontare il Pisa ed il Pordenone – anch’esso sconfitto ad Alessandria – a far visita al Bassano nell’unico accoppiamento tra squadre dello stesso Girone, mentre la Maceratese si “riprende” il vantaggio del fattore campo quale miglior terza, ospitando il Foggia. Tutto invariato, invece, per quanto attiene alla Promozione diretta, con il Cittadella e Spal che addirittura incrementano, rispettivamente a 13 ed 8 punti, il distacco nei confronti di Bassano e Pisa, mentre il Benevento mantiene il punto di vantaggio sul Lecce nel Girone C. Per concludere, la battuta d’arresto dell’Ancona contro il Tuttocuoio vede ridursi, al momento, le speranze di entrare nella griglia playoff per i “dorici”, viste altresì le contemporanee vittorie dell’Alessandria nel Girone A e del Foggia e della Casertana nel Raggruppamento meridionale.

Direttamente promosse in Serie B:

CITTADELLA – Girone A – 65 punti; SPAL – Girone B – 61 punti e BENEVENTO – Girone C – 56 punti

Accoppiamenti Quarti di Finale: (Gara unica sul campo della miglior classificata ed a cui accedono le tre seconde, le tre terze e le due migliori quarte classificate dei rispettivi gironi – ad oggi esclusa l’Ancona quale peggior quarta con 46 punti)

Gara a) – Lecce – Girone C – 55 punti (miglior seconda) – Alessandria – Girone A – 49 punti (peggior quarta);

Gara b) – PISA – Girone B – 53 punti (seconda miglior seconda) – Casertana – Girone C – 50 punti (miglior quarta, a pari punti con il Foggia, ma in svantaggio nel confronto diretto);

Gara c) – Bassano – Girone A – 52 punti (peggior seconda) – Pordenone – Girone A – 50 punti (peggior terza);

Gara d) – Maceratese – Girone B – 52 punti (miglior terza) – Foggia – Girone C – 50 punti (seconda miglior terza, a pari merito con il Pordenone, ma con una miglior differenza reti).

Accoppiamenti Semifinali: (Gare di andata e ritorno con partita di andata sul campo della peggior classificata alla fine della stagione regolare)

Semifinale 1 – Vincente gara a) (Lecce – Alessandria) c. vincente gara d) (Maceratese – Foggia);

Semifinale 2 – Vincente gara b) (PISA – Casertana) c. vincente gara c) (Bassano – Pordenone).

E’ evidente come, mancando ancora ben 6 gare alla fine, questi accoppiamenti siano suscettibili di variazioni anche rilevanti nel corso delle prossime settimane (basti pensare al Girone C, dove il Benevento vanta una sola lunghezza di vantaggio sul Lecce od al fatto che tra Foggia e Pordenone la “discriminante” per la rispettiva posizione in griglia deriva solo dalla “differenza reti” a parità di punti …) e noi saremo ben lieti di evitarvi calcoli ed alchimie varie, proponendovi puntualmente, giornata dopo giornata, ogni logico cambiamento prima di arrivare, al prossimo 8 maggio, alla definitiva stesura della “Griglia Playoff”.

By