Lega Pro, girone B: La Spal “blinda” il primo posto

PISA – Il turno infrasettimanale sorride ancora una volta alla Spal che, espletata la formalità del successo interno contro il fanalino di coda Savona, dilata ad otto le lunghezze di vantaggio sul Pisa, approfittando del secondo pareggio esterno consecutivo dei nerazzurri a Siena, e che ora devono viceversa guardarsi le spalle dalla Maceratese giunta ad un solo punto di distacco.

di Giovanni Manenti

Perde terreno anche l’Ancona, sconfitto a Pontedera da un vivace Tuttocuoio, unica squadra del gruppo in lotta per evitare i playout a far sua l’intera posta, mentre in detta ottica suonano pericolose le battute d’arresto della Pistoiese e de L’Aquila. Una tripletta del ritrovato Cellini (salito a quota 16 in classifica cannonieri …) ed un rigore trasformato da Zigoni consentono alla capolista Spal di archiviare senza eccessivi affanni la pratica Savona, potendosi così presentare all’appuntamento di domenica 3 aprile all’Arena Garibaldi con un vantaggio di otto punti sul Pisa che inanella il secondo 0-0 esterno consecutivo a Siena in una partita avara di spunti di rilievo, in cui per i bianconeri locali era fondamentale non perdere dopo la brutta sconfitta e relativa contestazione di domenica scorsa ad Aprilia. I ragazzi di Mister Gattuso devono ora stare attenti alla Maceratese, giunta ad una sola lunghezza di distanza, che regola non senza fatica il Prato, reduce dall’avvicendamento in panchina, grazie al rientrante Fioretti, fortunato nel ribattere a rete un penalty dal medesimo calciato e respinto dal portiere toscano Rossi. Inattesa battuta d’arresto dell’Ancona a Pontedera contro il Tuttocuoio, superato dalla prima rete in neroverde di Giovinco che consente ai ragazzi di Mister Lucarelli di tornare al successo interno che mancava da ben quattro mesi, mentre i “dorici” interrompono una “striscia” positiva che durava da nove turni, risalendo l’ultima sconfitta alla prima giornata di ritorno a Teramo.

Le convincenti vittorie di Pontedera e Teramo nei rispettivi derby regionali a Pistoia (con Scappini autore di un’altra doppietta che gli consente di “consolidare” la propria veste di leader della Classifica marcatori con 21 centri, miglior “score” dei tre Gironi …) sfruttando le amnesie difensive degli arancioni e contro L’Aquila in quella che forse è stata la miglior gara di giornata sul piano dello spettacolo, consentono alle due squadre di raggiungere in largo anticipo l’obbiettivo minimo di una tranquilla salvezza, potendo ora affrontare le restanti sei partite esclusivamente alla ricerca di un miglioramento della propria posizione in Classifica. Analoga situazione si verifica per la Carrarese che esce indenne dal “Romeo Neri” di Rimini dopo aver concluso la prima frazione in vantaggio grazie ad un tocco sotto misura di Tognoni, raggiunta da un “missile” dalla media distanza di Mancino che si infila sotto la traversa della porta difesa da Lagomarsini, nonchè per l’Arezzo che al “Porta Elisa” ottiene il sedicesimo (!) pareggio stagionale contro una Lucchese preoccupata più di “muovere” la classifica che non di cercare il successo pieno. Il terzo ed ultimo 0-0 di giornata si registra tra Lupa Roma e Santarcangelo, che serve ai locali per distanziare ancor più il Savona nella lotta per evitare l’ultimo posto in graduatoria che significa retrocessione diretta tra i Dilettanti ed ai romagnoli per fare un “passettino” avanti in classifica, in attesa di affrontare,alla ripresa del Torneo, il Tuttocuoio tra le mura amiche.

LA SQUADRA DELLA SETTIMANA. Con tre vittorie – di cui due esterne – nelle ultime quattro giornate, il PONTEDERA ottiene con largo anticipo l’obbiettivo minimo stagionale di una tranquilla salvezza, superando il “periodo nero” di febbraio che l’aveva vista collezionare quattro sconfitte consecutive, andando a vincere d’autorità sul campo di una Pistoiese reduce dalla positiva prestazione di Macerata di cinque giorni prima. E’ evidente come sulla Classifica dei “granata” pesino in maniera determinante le 21 reti messe a segno dal “Bomber” Scappini, ma non si può neanche negare come la forza della compagine del duo Indiani/Giovannini sia in larga parte costituita dalla serenità a livello societario con cui vengono affrontati anche i periodi meno felici che, giocoforza, nell’arco di una stagione toccano più o meno a qualsiasi squadra.

IL FLOP DELLA SETTIMANA. Dopo aver inanellato una striscia di imbattibilità lunga ben nove giornate, la delusione di giornata viene dall’ANCONA incapace di reagire alla rete messa a segno da Giovinco a metà della prima frazione di gioco, lasciando al “Mannucci” di Pontedera tre punti che potrebbero risultare fondamentali nella lotta per “agganciare” la zona playoff, date anche le contemporanee vittorie dell’Alessandria nel Girone A e di Foggia e Casertana nel raggruppamento meridionale. Non tutto è ancora perduto, ovviamente, ma per gli uomini di Mister Cornacchini sarà ora d’obbligo non fallire più alcun appuntamento delle rimanenti sei gare da qui alla fine del Torneo se vogliono ancora “coltivare” la speranza di acciuffare in extremis l’ingresso nei playoff ed, onestamente, l’eccessiva arrendevolezza dimostrata mercoledì a Pontedera non depone a favore di una tale possibilità.

By