Le parole di Giacomo Bindi e Giulio Sanseverino

SIENA – Di sponda nerazzurra dopo lo 0-0 al “Franchi’ scendono in sala stampa il portiere Bindi e il centrocampista Sanseverino.

Giacomo Bindi: “Per me questa gara era importante, sempre un’emozione giocare qui, mi è dispiaciuta sentire i tifosi che inveivano contro di me perché me ne sono andato in maniera tranquilla e non da mercenario. Ho trovato una Robur che non ha una identità precisa, spero che la trovi per il prossimo anno perché la piazza lo merita”. Si passa al Pisa: “Noi dovevamo vincere, ma il rischio di prendere gol in queste partite è alto. Dispiace non aver segnato, però dico ai tifosi di non rassegnarsi e guardare all’obiettivo finale. Non dobbiamo rammaricarci e buttarci giù per non essere arrivati primi, ma guardare positivamente ai play-off e all’obiettivo finale”.

Giulio Sanseverino: “Ringrazio il mister che mi ha dato la possibilità di giocare questa partita. Siamo passati con un 4-3-3 e poi siamo passati al 4-4-2 per provare a sfruttare meglio gli spazi. Il nostro obiettivo ora è consolidare il secondo posto è mantenerci coesi come siamo. Noi abbiamo sempre guardato anche dietro e non solo la Spal, il mister ce lo diceva da settimane”.

By