Progetto Homeless, in 250 ieri sera al Circolo Alberone alla cena dei senza fissa dimora

PISA – Senza dimora e persone che vivono in ripari precari sicuramente. Ma anche amministratori, operatori dei servizi socio-sanitari, volontari di associazioni e semplici cittadini venuti per conoscere una realtà con cui non è sempre facile entrare in contatto.

image

Alle fine sono state oltre 250 le persone che ieri seera, lunedi 21 marzo, hanno preso parte alla “Cena dei senza dimora” ospitata nei saloni del Circolo “Alberone” di San Giusto. Fra loro anche il Sindaco Marco Filippeschi, la Presidente della Società della Salute della Zona Pisana Sandra Capuzzi, il direttore Giuseppe Cecchi e le consigliere comunali Alessandra Mazziotti (Presidente della commissione Cultura) e Maria Antonietta Scognamiglio.

Da palati fini il menù preparato e servito dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero “Matteotti” di Pisa: prima il farro ai sapori mediterranei, seguito dalle mezze maniche pasticciate vegetariane e da uno sformato di polenta con cuore di formaggio e piselli stufati con porri. Per chiudere crostata di confettura. Nel corso della serata sono stati proiettati due video: il primo sul progetto Housing First, che ha permesso a Pisa di dare una abitazione a due persone senza dimora; il secondo racconta l’esperienza del progetto Periscopio, attivato dalla Società della Salute della zona Pisana, che ha coinvolto in laboratori di falegnameria, riciclo, pittura e teatro persone in condizione di estrema marginalità.

I festeggiamenti continueranno il 31 marzo al centro aggregativo giovanile “Spaziobono19” in piazza Sant’Omobono, dove, alle 17, sarà inaugurata la mostra fotografica di Cristiano Marini “Faccia a faccia con l’altro”. Le foto realizzate nell’ambito dei laboratori del Progetto Periscopio, saranno esposte fino al 15 aprile

By