La scuola adotta un monumento e l’artigiano a scuola riscopre la navigazione e il mare

PISA – Migliaia di ragazzi del territorio pisano attraverso il progetto “La scuola adotta un monumento” ed il progetto “L’Artigiano a scuola”, giunto quest’anno al XIV anno di realizzazione grazie ad un accordo tra Comune di Pisa e Casartigiani, Associazione Artigiani e Piccoli Imprenditori, hanno avuto l’opportunità di avvicinarsi allo studio storico-artistico dei beni culturali promuovendo un’azione di salvaguardia e di recupero del patrimonio architettonico cittadino

attraverso la conoscenza del mondo del lavoro artigianale, per far sì che non si dimentichino le radici dello sviluppo economico e culturale del nostro paese e per rivalutare la “bottega artigiana” come luogo di formazione lavorativa ed umana. Per questo motivo, quest’anno presentiamo un unico progetto “LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO INCONTRA L’ARTIGIANO A SCUOLA” che si pregia della collaborazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici- Museo Nazionale di San Matteo, della Soprintendenza Archeologica della Toscana, del Museo della Grafica, del Sistema Museale di Ateneo, dell’Archeoclub d’Italia – Sezione di Pisa e di Maestri “Artigiani” in vari settori. I l progetto si articola in PERCORSI e si concluderà verso la fine di maggio con una MOSTRA COLLETTIVA dei lavori realizzati dai ragazzi delle scuole. Il “Maestro Artigiano”, dove artigiano è inteso nell’accezione del saper fare e saper fare con arte, spiegherà ai ragazzi i “trucchi del mestiere”, le tecniche di lavorazione dei materiali, ma soprattutto cercherà di trasmettere loro la passione per questa arte così poco conosciuta e apprezzata dalle generazioni più giovani. I ragazzi degli Istituti Comprensivi pisani avranno l’opportunità di lavorare nei settori: bigiotteria- pasta di grano – oreficeria – pietre dure; ceramica; lavorazione con lo zucchero – pasticceria – ristorazione; lavorazione artistica del ferro battuto;scenografia; tessitura; fotografia. Il progetto “LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO INCONTRA L’ARTIGIANO A SCUOLA” ha una forte valenza culturale visto che è riuscito a stabilire un rapporto di collaborazione tra il mondo della scuola, dell’Università, degli operatori artigiani e del Territorio. Nella scuola, dove la maggior parte dell’apprendimento si fonda sulla comunicazione scritta ed orale ed il capire, elaborare ed organizzare diventa un’attività del tutto mentale, è opportuno ed utile recuperare quella forma di comprensione “per esperienza” perché più naturale e perciò più adatta a garantire l’arricchimento culturale di ciascuno. Il filo conduttore del progetto sarà quello presentato nella candidatura 2015–2017 di “Pisa Capitale della Cultura”: PER RISCOPRIRE PISA: LA NAVIGAZIONE E IL MARE. La riconoscibilità di Pisa è data spesso dalla Torre Pendente e dalla Piazza dei Miracoli, ma è una Città che offre un patrimonio di risorse che vale la pena scoprire: dal centro storico, agli Arsenali Repubblicani, al nuovo porto di Marina di Pisa, ecc. Da qui nasce la necessità di una ricerca a livello culturale e sociale per tornare a sentire proprio il patrimonio che, nel tempo, abbiamo ereditato.

By