“A giro per Pisa”: esce il libro sul Capodanno Pisano. Lunedì 21 Marzo la presentazione

PISA – “Le tre età di Pisa. Il Capodanno Pisano e lo scorrere del tempo”. Esce il secondo volume della collana più pisana che c’è. Presentazione lunedì 21 marzo alle 18.30 in piazza del Duomo con Marchetti editore.

Sedici uscite in quattro anni, sedici libri che batteranno – a palmo a palmo, piazza per piazza, strada per strada – tutta la città. Non una semplice guida ma un’opera alla portata di tutti (prezzo di copertina 10 euro) che racconta Pisa in modo curioso, originale, divertente svelando i segreti nascosti tra le pietre dei monumenti e dei palazzi. Compresi i personaggi che hanno fatto la storia di Pisa. Una camminata a tappe
assieme ai lettori: non a caso la collana – pubblicata da Marchetti Editore e curata da Alessandro Bargagna e Chiara Celli di City Grand Tour– si intitola ‘A giro per Pisa’. Il primo volume è uscito a ottobre e ha già portato tanti – pisani e turisti – alla scoperta del quartiere di San Martino: “Amore e potere in Kinzica: tra dame, sante ed eroine”. Adesso arriva il secondo: “Le tre età di Pisa. Il Capodanno Pisano e lo scorrere del tempo” che sarà presentato lunedì 21 marzo alle 18.30 presso l’Ufficio turistico Pisa Walking in the city, in Piazza del Duomo 7. Oltre agli autori Chiara Celli e Alessandro Bargagna e all’editore Elena Machetti, interverrà l’assessore alle manifestazioni storiche Federico Eligi. Presenti anche due rappresentanti dell’associazione Orda Civita Pisarum. Al termine piccolo assaggio di visita guidata.

Chiara Celli e Alessandro Bargagna (guide turistiche professionali ma anche attori, molto partecipati i loro itinerari teatralizzati ‘a giro per Pisa’) propongono nel nuovo libro un itinerario a caccia degli indizi che parlano del tempo, a partire dal calendario pisano che fa coincidere il primo giorno dell’anno con il 25 marzo e che tra poco ci catapulterà direttamente (e con nove mesi di anticipo) nel 2017. Tre età: il medioevo della Cattedrale, l’era moderna delle riforme gregoriane e i secoli dei lumi e delle scoperte scientifiche che faranno scoprire la città al ritmo di un tic tac, tic tac. Tra le pagine prendono letteralmente parola la celebre lampada di Galileo ma anche Berta, la prima benefattrice che finanziò la costruzione del campanario di Santa Maria da tutti conosciuto co­me la Torre pendente. E poi Bianca Cappello e Vincenzo Galilei. E per chi volesse mettersi alla prova in cucina, c’è anche la ricetta del nocino della nonna di Alessandro. Infine, il quiz: che cosa è successo il 5 ottobre de 1582? La risposta a pagina 71. Per informazioni: www.marchettieditore.it, pagina facebook ‘A giro per Pisa’.

By