WWF, L’Ora della Terra. Sabato 19 Marzo Piazza dei Miracoli si spegne per un futuro più sostenibile

PISA – Il 19 marzo torna l’Ora della Terra, l’annuale appuntamento mondiale con cui il WWF chiede a tutti per una sera di spegnere le luci e accendere la speranza di un futuro più sostenibile e migliore per il nostro pianeta e per noi tutti.

Di anno in anno crescono le adesioni in tutto il mondo, con una vera e propria staffetta che, seguendo i fusi orari, vede spegnersi i maggiori monumenti di migliaia di città. Anche quest’anno Pisa sarà protagonista di Earth Hour. Grazie all’adesione del Comune di Pisa, e dell’Opera Primaziale Pisana dalle 20.30 alle 21.30 di sabato simbolicamente spegneranno le luci di Piazza dei Miracoli e della Torre di Pisa.

L’evento potrà essere seguito da Piazza dei Miracoli dove sarà presente un piccolo tavolo informativo del WWF. L’evento è stato organizzato con la partecipazione dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Pisa. L’appuntamento è per le 20.30 in Piazza dei Miracoli.

A maggior sottolineatura di come il nostro comportamento può fare la differenza, partner del WWF per l’Ora della Terra quest’anno sono le Botteghe di Altromercato, da decenni impegnate nel commercio equo, solidale e ambientalmente sostenibile. Chi, invece di venire al Piazzale, preferisse rimanere in centro potrà partecipare ad una cena a lume di candela con prodotti del commercio equo. Per informazioni: sito internet http://www.villaggiodeipopoli.org Quest’anno l’iniziativa Ora della Terra ha un significato ancora più forte a seguito dell’accordo sul clima, firmato pochi mesi fa a Parigi dalla maggior parte dei paesi del mondo, un accordo che apre una speranza importante ma che ha bisogno di certezze e di fatti concreti per diventare realtà. Spegnendo una luce sabato 19 chiediamo a tutti i nostri politici (e anche a noi stessi) di impegnarsi perché la lotta ai cambiamenti climatici possa essere vinta. Una sconfitta sarebbe letale per il pianeta. L’Ora della Terra è un piccolo gesto per un grande cambiamento. Fallo anche tu.

Fonte: Associazione WWF Alta Toscana Onlus

By