Maurizio Nerini (NAP): “Caos biblioteche in città”

PISA – Riceviamo e pubblichiamo un pensiero di Maurizio Nerini capogruppo di Noi Adesso Pisa.

“Parlando in 3° commissione – dice Nerini – con i rappresentanti della Biblioteca Serrantini sono venuti fuori tutti problemi della città per quanto riguarda il sistema delle biblioteche pubbliche pisane. Per me sarebbe troppo semplice puntare il dito sul fallimento delle politiche culturali delle giunte Fontanelli-Filippeschi, con il riferimento preciso al mandato del sindaco in carica che grida vendetta prospettando una soluzione per la biblioteca in oggetto, ma oggi c’è da dire cosa poter fare senza tanti giri di parole. La battuta è d’obbligo: il Sindaco dovrebbe incontrare il Presidente della Provincia e concertare l’utilizzo delle “Officine Garibaldi”… Ops …Filippeschi ricopre entrambe le cariche? Allora faccia pace con se stesso, dia attuazione al suo mandato e dica alla città una volta per tutte che cosa ne vogliamo fare alla nuova struttura di via Gioberti . Ci vuole coraggio ad attuare le scelte, per concertarle con provincia, università, chiesa…per smettere essere di essere forte con i deboli e deboli con forti e parlare a pari con chi in questa città detta le scelte. Alle “Officine Garibaldi” c’è posto per tutti: per la biblioteca provinciale che vede i suoi addetti “parcheggiati” all’università, per tutte le altre realtà bibliotecarie pisane da inserire in un serio programma culturale che può deve e dare lavoro e reddito , enanche per la Biblioteca Serrantini, al di là del pensiero politico che l’ha animata molto distante dal mio.

Fonte: Maurizio Nerini Capogruppo Noi Adesso Pis@

By