I ragazzi di Calcinaia tornano da Strasburgo con un bagaglio di amicizia

CALCINAIA – Un bagaglio pieno di amicizia, condivisione e senso di appartenenza a una comunità grande come un continente. È questo che hanno riportato a casa ragazzi e ragazze partiti Lunedì 7 Marzo per Strasburgo e tornati il Mercoledì successivo grazie a un’iniziativa del Comune di Calcinaia.

Sotto la guida dell’assessore Beatrice Ferrucci e del consigliere Christian Ristori, 24 giovani tra i 18 e i 25 anni hanno potuto toccare con mano il cuore istituzionale e politico dell’Europa, sentirsi a pieno titolo cittadini a 28 stelle. “L’esperienza vissuta è stata esaltante – ammette l’assessore alle politiche giovanili, Beatrice Ferrucci -. La giovane comitiva calcinaiola e fornacettese, selezionata grazie al bando emesso dall’amministrazione comunale nelle settimane passate, ha mostrato a più riprese grande soddisfazione e un profondo interesse per le tematiche affrontate e le realtà conosciute”.

“La visita al Parlamento Europeo ha rappresentato l’acme dell’intero viaggio – continua l’assessore -. Abbiamo potuto assistere a una sessione plenaria molto particolare, vista la giornata in cui si è riunita, quella dell’8 Marzo. All’ordine del giorno sono state infatti discusse tematiche di grande rilievo, come la situazione delle donne in fuga dal Medio Oriente verso l’Europa. Il dibattito scaturito è stato istruttivo per i ragazzi, che hanno potuto apprendere il funzionamento di una discussione parlamentare e individuare le varie posizioni assunte dalle diverse parti politiche”. Una nota di merito al Comune di Calcinaia è arrivata dal “cicerone” che ha condotto i giovani all’interno del Parlamento Europeo, membro incaricato dell’Unità Visite e Seminari dallo stesso Parlamento. “Ci è stato detto – spiega il consigliere Ristori – che l’Italia, dopo Francia e Germania, è il Paese da cui proviene il maggior numero di visitatori, segno di una spiccata e diffusa sensibilità europea. La nostra guida ha inoltro aggiunto un plauso per la nostra amministrazione, specificando che sono pochissimi i Comuni che organizzano simili iniziative”.

“Un ringraziamento va sicuramente ai ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo al progetto – conclude Ferrucci -, contribuendo in modo significativo alla sua ottima riuscita. Vorremmo che questa esperienza non rimanesse isolata: ci impegneremo affinché iniziative simili possano essere ripetute negli anni a venire, diventando appuntamenti fissi per i giovani del nostro territorio”.

By