Sabato 5 Marzo all’ex Convento dei Cappuccini il convegno Sesso e Gender

PISA – Un’analisi scientifica del concetto di gender verrà affrontata sabato 5 marzo a Pisa, a partire dalle ore 9, nella zona di San Giusto, all’ex-convento in via dei Cappuccini 1.

Su “Sesso e gender: ipotesi per un dibattito scientifico” interverranno Renzo Puccetti, medico e docente di bioetica, lo psicoterapeuta Giancarlo Ricci, Chiara Atzori, medico anche lei, e il filosofo Giacomo Samek Ludovici. Modererà il giurista Andrea Gasperini.

Gender in origine aveva un significato soltanto grammaticale: per gli anglosassoni indicava il genere maschile o femminile di un nome o di un aggettivo. Oggi questa parola viene riferita anche al sentirsi fuori delle caratteristiche dei due sessi: cioè a una femmina che si sente maschio e viceversa. E c’è chi arriva a classificare oltre una cinquantina di gender diversi, intermedi fra i due estremi. Tali teorie sostengono inoltre che il gender in cui uno si riconosce è qualcosa di estremamente fluido, capace di cambiare ed evolversi da un momento all’altro.

Un chiarimento sulla fondatezza di tutto ciò è particolarmente necessario, in seguito alla crescente presentazione, a docenti e allievi delle scuole, di queste teorie mascherate sotto forma di “educazione alle differenze” e di lotta alla discriminazione, al bullismo e all’omofobia.

L’incontro del 5 marzo sarà multidisciplinare, come lasciano intuire le comprovate professionalità dei relatori. Ecco i titoli degli interventi: “La sottile linea rossa tra scienza e propaganda” (Puccetti), “Sessuazione e formazione dell’identità sessuale” (Ricci), “Uomo e donna al bivio tra relazione e disintegrazione” (Atzori), “La questione del gender in prospettiva filosofica” (Samek Ludovici).

Si tratta della prima iniziativa italiana di questo tipo, e sarà molto importante la partecipazione di cittadini ed educatori.

By