Al Museo Piaggio di Pontedera un convegno sui temi della Crisi di Impresa e del Credito Bancario

PISA – Libertà di impresa e cultura finanziaria, diritto societario e responsabilità degli organi sociali, sono questi alcuni dei temi che saranno affrontanti nel corso del convegno “Business Judgement Rule, tra crisi di impresa e credito bancario” in programma giovedì 3 marzo al Museo Piaggio di Pontedera.

Organizzato da Confcommercio Pisa e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, con il contributo del Monte dei Paschi di Siena, il convegno dalla spiccata vocazione tecnica, ospiterà gli interventi del presidente del Tribunale di Pisa Salvatore Laganà, del presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti Maurizio Masini e dell’Ordine degli Avvocati Alberto Marchesi, del Direttore Territoriale Mercato del Monte dei Paschi Steve Hammoud, del presidente della Comissione di studi sul diritto societario per Odcec Pisa Stefano Ghelli, dell’avvocato studio legale Padovani Anna Francini, del docente di diritto commerciale alla Facoltà di Economia di Pisa Vicenzo Pinto, del direttore del Centro Fidi Terziario Francesco Pela. Moderatore, il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli.

Ad aprire i lavori, che avranno inizio alle ore 14.15, Federica Grassini, presidente di ConfcommercioPisa, che sottolinea l’importanza di questo incontro per incrementare conoscenza e cultura di impresa a tutti i livelli: “Oltre l’aspetto squisitamente tecnico come la responsabilità degli amministratori, si parlerà di libertà e responsabilità di impresa, crisi e credito bancario, temi universali che coinvolgono tutti, anche e soprattutto le piccole medie imprese. PMI chiamate ad accrescere il proprio livello di cultura finanziaria, al fine di gestire sempre più consapevolmente le risorse economiche a disposizione ed essere più attrattive rispetto a nuovi investitori. Proprio in questa ottica di attirare investitori, nel 2015 sono esplose le società di capitale in Italia: +3,8% rispetto al 2014, 55.904 società di capitali in più in termini assoluti”.

Il convegno riconosce 4 crediti formativi per l’Ordine dei Commercialisti Esperti Contabili e degli Avvocati. E’ patrocinato da Camera di Commercio di Pisa, Ordine degli Avvocati, Comune di Pontedera, Centro Fidi Terziario.

La Business Judgement Rule è la presunzione che, nello svolgimento dei propri compiti, gli amministratori hanno agito in modo informato, in buona fede e nell’interesse della società. Tale orientamento giurisprudenziale introdotto anche in Italia, impedisce al giudice di sindacare nel merito le scelte di gestione degli amministratori, i quali non hanno l’obbligo di amministrare la società con successo. Tuttavia, si tratta di una presunzione “relativa”, ovvero che gli attori possono superare e ottenere il risarcimento dei danni, al ricorrere di diversi presupposti (se gli amministratori hanno agito in conflitto di interesse o in malafede, non hanno raccolto informazioni sufficienti,…).

By